Malattie 4.5/5 (8)

Quali sono le malattie trasmesse dai topi?

Come ben sappiamo, sono numerose le malattie e le infezioni che possono potenzialmente essere trasmesse dai topi all’uomo. Questi infatti non solamente veicolano agenti patogeni, causando in maniera diretta l’infezione, ma possono anche essere veicolo di altri piccoli parassiti, come pulci e zecche, che a loro volta sono portatori di infezioni e batteri.

In tempi passati, le malattie trasmesse dai ratti costituivano una vera e propria minaccia per la salute dell’uomo. Si pensi, ad esempio, alla Peste Nera che colpì il continente europeo nel XIV secolo.

malattie

Fortunatamente oggi, grazie al progresso scientifico e al notevole miglioramento delle condizioni igieniche, non si sono verificate più simili pandemie.

Tuttavia, esistono ad oggi alcuni patologie legate alla presenza di topi negli ambienti frequentati dall’uomo. Queste possono essere virali, batteriche oppure causate dai vermi.

Vediamo quali sono le principali malattie trasmette dai ratti:

CORIOMENINGITE LINFOCITARIA

È una patologia infettiva trasmessa dai roditori attraverso il contatto. I sintomi sono simili a quelli influenzali e, dopo una prima fase, è possibile riscontrare cefalea. In alcuni casi, i pazienti possono riscontrare meningite.
L’infezione può trasmettersi sia tramite contatto o morso sia attraverso la contaminazione di ambienti ed oggetti.

FEBBRE EMORRAGICA CON SINDROME RENALE

La malattia è causata da un virus conosciuto con il nome di hantmirus. Uno studio effettuato in Italia sulle categorie professionali ha indicato agricoltori, operatori forestali, cacciatori e tutti coloro che operano in ambito silvestre come i soggetti più esposti al rischio di infezione. Altri studi, condotti sempre dagli stessi autori su esemplari di roditori presenti nella Capitale, hanno rilevato sieropositività in alcuni esemplari di ratto nero, ratto grigio e topo domestico.
I sintomi sono anche per questa patologia molto simili a quelli causati dall’influenza, con l’insorgere di febbre, cefalea ed altri sintomi influenzali.

LEPTOSPIROSI

È la patologia più comunemente trasmessa dai topi. A causarla sono alcuni batteri presenti nei reni dell’animale che, attraverso l’urina, finiscono per contaminare ambienti e fonti d’acqua. È proprio negli ambienti acquatici che questi batteri sopravvivono meglio e per lunghi periodi.
Tra i sintomi provocati dalla leptospirosi vi sono febbre alta, cefalea, dolori muscolari ed articolari e difficoltà respiratorie.

SALMONELLOSI

L’infezione può essere trasmessa all’uomo attraverso la contaminazione di cibi, acque e degli ambienti, sia dovuta alla presenza di escrementi sia al semplice contatto con il mantello del ratto, sopra il quale può essere presente il germe della salmonella.
I sintomi più evidenti sono quelli che interessano l’apparato gastro-intestinale, quali vomito, dolori addominali e diarrea, spesso accompagnati da febbre.

TOXOPLASMOSI

La malattia si trasmette attraverso l’assunzione di cibi contaminati e non cotti bene, come carni e vegetali. L’agente patogeno è veicolato direttamente dai roditori (ratto nero, topo domestico e ratto grigio) ma può essere trasmesso anche dalle urine del gatto e di altri predatori.
Particolarmente pericoloso se contratta da donne in gravidanza, la toxoplasmosi può provocare la deformazione del feto e causare la perdita di vista del neonato.